WAS GIBTS NEUES?

News

Informazioni sullo pneumotorace

In seguito a un recente caso di pneumotorace desideriamo sensibilizzarvi sull’argomento

Gli effetti collaterali maggiormente riscontrati in agopuntura ‒ dolore, vertigini, stanchezza, lievi emorragie o una momentanea perdita di coscienza ‒ sono transitori. Tuttavia, sempre più spesso vengono pubblicati casi di effetti collaterali gravi come lo pneumotorace.

La letteratura specializzata e i corsi di formazione professionale avvertono ripetutamente dei pericoli legati a questa patologia. Sulla base dei dati raccolti in vari studi (in Canada 1 e in Germania 2) si stima che in Svizzera ci siano 1-3 casi l’anno.

Il rischio di causare lo pneumotorace con l’infissione di aghi è quindi reale e va preso sul serio.

Cos’è lo pneumotorace e come esordisce?
Lo pneumotorace è un collasso parziale o completo del polmone. Dall’accumulo di aria tra il polmone e la pleura deriva una perdita della depressione fisiologica presente nello spazio pleurico. Tale depressione fa sì che il polmone segua il movimento della cassa toracica durante la respirazione. La depressione viene a mancare in caso di ferita traumatica della pleura (ferite da punta, ferite da arma da fuoco, fratture costali) o di penetrazione interna di aria dovuta a lesioni della pleura viscerale o del tessuto polmonare. Lo pneumotorace può anche insorgere spontaneamente, in particolare in soggetti giovani e magri di sesso maschile – ma anche femminile. Nei casi di lieve entità non si hanno sintomi particolari.

Come posso evitare lo pneumotorace?
Uno studio3 ha misurato lo spessore medio presente tra la pelle e la pleura in corrispondenza del punto GB21: esso è di 17,4 mm negli uomini e di 14,6 mm nelle donne. (p<0.001)
Si deve usare accortezza nell’inserire gli aghi nella cavità toracica ‒ che si tratti del petto, della schiena o della regione sopraclavicolare. Non si devono inserire aghi in profondità, né in senso verticale né in senso obliquo. La profondità di inserzione raccomandata da Peter Deadman4 per la zona toracica è compresa tra 0,5 e 1 cun.
L’infissione di GB21 può essere fatta verticalmente limitandosi tuttavia a una profondità di soli 0,3 – 0,5 cun. Una più sicura alternativa è sollevare il rilievo carnoso del muscolo e introdurre l’ago nel muscolo dalla zona dorsale (o ventrale) a circa 1 cun di profondità. Se non siete sicuri del punto o se il paziente è molto magro ricercate di nuovo la tecnica degli aghi per la zona in questione nella letteratura specifica.

Come posso riconoscere uno pneumotorace?
I sintomi variano in funzione della quantità di aria che penetra nello spazio pleurico e della precedente funzionalità polmonare. Si va da una leggera dispnea e dolore toracico fino a un grave affanno, forti fitte al torace, ansia, panico, collasso circolatorio e arresto cardiaco mortale (pneumotorace iperteso). Talvolta si possono avere dei colpi di tosse secca.

È importante sapere che i sintomi possono presentarsi anche dopo un certo periodo di tempo.

In caso di affanno pensare a uno pneumotorace o a un disturbo cardiaco!

Come reagire se si sospetta uno pneumotorace?
1. Mantenere la calma
2. Chiamare il numero di emergenza 144
3. Far distendere il paziente con la parte superiore del corpo leggermente sollevata, allentare o sbottonare gli indumenti stretti e verificare spesso lo stato di coscienza.
4. Non lasciare che il paziente torni a casa da solo!

Come procedere se al paziente è stato diagnosticato lo pneumotorace a causa di un trattamento di agopuntura?
Dopo aver fornito una prima assistenza dovete avvertire tempestivamente la vostra assicurazione responsabilità civile (RC). Se avete stipulato l’assicurazione tramite la associazione (o tramite la FAMS) rivolgetevi direttamente a WSR&Partner che vi aiuterà a compilare la notifica di sinistro.

Importante in ogni situazione!
Prima di ogni trattamento siete tenuti a informare il paziente su eventuali effetti collaterali e rischi legati all’agopuntura, e il paziente dovrà leggere e firmare il relativo documento. In tal modo sarete tutelati in caso di sinistro. Il modulo “informazione al paziente” è disponibile in 6 lingue nell’area soci del sito web.

Fonti bibliografiche
1) Huisma F et al. Pneumothorax after acupuncture. Can Fam Physician. (2015)
2) Witt C et al.:Safety of Acupuncture: Results of a Prospective Observational Study with 229,230 Patients and Introduction of a Medical Information and Consent Form. Forsch Komplementmed 2009;16:91-97.
3) Chen HN et al.: Using Ultrasonography Measurements to Determine the Depth of the GB 21 Acupoint to Prevent Pneumothorax. J Acupunct Meridian Stud. 2018 Dec;11(6):355-360.
4) Peter Deadman e Mazin Al-Khafaji con Kevin Baker ; edizione italiana a cura di Grazia Rotolo e Giulio Picozzi; Bologna: CDE, 2000.